Visite

mercoledì 16 agosto 2017

Fin qui tutto bene: I'm coming back !!!

Stasera non sono riuscito a starmene zitto e 
5 minuti 5
li trovo per fare una piccola festa personale.
Già,..perché stamattina ho avuto il (quasi) previsto
che lunedì 15 maggio scorso 
ha ri-tirato a lucido
la parte terminale della mia colonna vertebrale.

Vi risparmio i contenuti 
(e non mi azzardo a tradurvi i toni della chiaccherata...)
perché quel che conta é che mi ha
dato parere positivo per riprendere gradualmente a correre.


No,...non canto vittoria e nemmeno ho fretta di bruciare
le tappe e programmare chissà che cosa,.
....ma.....
...
dopo mesi trascorsi a chiedermi se avrebbe avuto un senso
fare riabilitazione e sognare di tornare a
 calzare le scarpette da corsa,
oggi ho avuto un più che buon incoraggiamento
(come per altro era accaduto prima dell'intervento).

Molto, molto. molto
difficilmente tornerò a sciropparmi distanze siderali
o a scavalcare montagne, dirupi e discese mozzafiato
ma......
vi assicuro che l'ossigeno faticoso
derivante dall'ebbrezza di correre sentendo
l'aria sul viso e a scompigliare i capelli
é un qualcosa di introvabile ed impagabile...
che molto spesso vale più della migliore medicina.



Se a questo aggiungiamo che la bella notizia
arriva nel periodo incandescente
che precede ALBERTO RACE
(e le sue meravigliose problematiche),
...
beh,....non posso fare altro che gioirne all'ennesima potenza
e trarre ulteriore benzina atomica
da dissipare lunedì 28 agosto (Presentazione Surprise)
e venerdì 1 Settembre ALBERTO RACE DAY.

(AlbertoRace2016)

Vi consiglio di non mollarmi
nemmeno un secondo perchè
nei prossimi sedici giorni
potrebbe accadere davvero di tutto...........





#ANDIAMO !!!

domenica 13 agosto 2017

Imboscata a Lucifero (giorni al ritorno). E grazie Antonella.

...

Come un pò speravamo
e come un pò sapevamo,
....
l'asfissiante anticiclone Lucifero_ se n'é andato fuori dai piedi_
anche se la cosa purtroppo non é avvenuta
in maniera indolore:
estate devastata per migliaia di persone e per interi territori di Veneto e Friuli.....
...e che sia per colpa dei cambiamenti climatici
o di un destino infame.......il tutto bello non é.



Ma non voglio mettere inutilmente il dito nella piaga di argomenti che
non hanno né capo né coda
(non perché non siano veri i disastri ma perché
nessuno ha in tasca né la spiegazione né tanto meno
nessuno ne ha la soluzione)
e ritorno ai Mondiali di Atletica Leggera in corso a Londra.

Il mio amico _Usain Bolt é finito KO_ ed é davvero
mezzo sacrilegio che una carriera tanto fantastica sia terminata
con un simile triste epilogo.


Di contro sono appena appena "contento"
che il (troppo) fenomenale britannico Mohamed Farah
 _ieri sera non abbia vinto l'ennesima gara,.......
......lui, abitudinario delle vittorie-doppietta
 sui 5000 e 10.000 metri
(Olimpiadi, Mondiali, Europei, Meeting vari...).

Non mi piace il suo entourage e non mi piace
la poca chiarezza che c'é nei suoi sistemi
di _reintegro energetico-integrazione alimentare:

Sapete come la penso in tema di assunzione di sostanze
medicamentose per alterare le prestazioni atletiche,..
.ed é molto chiaro che il coach di Farah
 - l'ex maratoneta Alberto Salazar-
non abbia propriamente dei metodi
e una conseguente nomea _irreprensibili..

Ma lasciamo perdere fino a prove evidenti e schiaccianti
tutti sono bravi e sono fenomeni.


Nella settimana di ferragosto
mi viene quasi automatica una riflessione
rispetto ad una notizia riportata da importanti
agenzie di stampa e relativa al fatto che il
_2017, é un anno horribilis per donazioni di sangue:
problematica risaputa e che soprattutto nei mesi estivi
riesplode con estrema drammaticità.


Penultimo flash di questo blog relativo alla bellissima impresa compiuta
dalla marciatrice azzurra
Antonella Palmisano
che questo pomeriggio ha conquistato una fantastica
medaglia di bronzo nella prova di marcia femminile
sulla distanza dei 20 km....
...e se la cinese (vincitrice) e la messicana (seconda classificata)
avessero marciato e non corso (....)
la bella pugliese avrebbe fatto propria
una meritatissima medaglia d'oro.


Alle soglie di questo classicissimo ferragosto
le pre iscrizioni ad ALBERTO RACE
stanno progredendo spedite
sfiorando quota 150
(........)
e riempiendomi di estrema contentezza
(ovviamente mi auguro che questa splendida tendenza
possa proseguire anche nelle prossime settimane)....

....
...e nelle prossime settimane ricomincerò pure
a corricchiare
dopo il lungo stop impostomi dal problema
alla schiena datato 15 maggio 2017,...quasi cento giorni fa.

...
..ma niente ansia, niente fretta:
conta solo il risultato.

A prestissimo,...statemi muy bien !!!

domenica 6 agosto 2017

Another dirty medal (alla fine vince chi imbroglia)

Dico la verità: ho sempre
ammirato tantissimo  Usain Bolt_@ 
ma non sono mai impazzito per lui.

Pur riconoscendone l'immenso talento e
ponendolo sull'esclusivo altare dei 
cinque atleti migliori di ogni tempo,
il miglior velocista di sempre 
non mi é mai stato simpatico allo spasimo.
Nulla di che,...nulla di recondito,....
..forse il suo (talvolta) eccessivo istrionismo
é andato oltre le righe....
...ma la mia ammirazione rimane per lui davvero enorme:
8 ori Olimpici e 11 ori Mondiali
definiscono da soli l'immensità del talento giamaicano..
......
probabilmente il più grande di ogni epoca....


Ho potuto guardare soltanto in differita la finale dei 100 metri maschili
(nell'ambito dei Campionati Mondiali di Atletica 
in corso a Londra),
......ma......
..se da un lato la "non-vittoria" di Usain Bolt era anche ammissibile
e ci poteva stare, 
ciò che trovo ripugnante e
 umanamente-sportivamente-eticamente-moralmente
NON AMMISSIBILE
é che il nuovo campione del mondo sulla 
specialità dei 100 metri piani
ossia un "atleta" che il 29 luglio 2006 venne trovato
positivo (per la seconda volta) ad un controllo anti-doping
e  - per ciò - squalificato per 8 anni
(poi ridotti a 4).


...
Niente di nuovo sotto al sole quindi,
...un'altra medaglia d'oro sporca d'imbroglio e di drogheria assortita,
un'altra medaglia ripescata dalla fogna 
dell'ambiguità della lotta al doping
 e risciacquata con la candeggina
 e messa al collo di Gathlin.....

Mille e mille casi di "atleti" drogati e tornati a gareggiare
(e magari a vincere)
come se ciò appartenesse ad una banale consuetudine:
sono sempre dell'avviso che chi assume sostanze proibite per alterare
le proprie prestazioni atletiche 
vada CANCELLATO A VITA e da ogni lista di appartenenza
e anche 
da ogni possibilità di tornare a competere.

Mi rendo altresì conto che quella del doping
é una industria fiorente che alimenta uno dei più grandi businnes
dei nostri tempi e a cui nessuno
(tanto meno buna parte di coloro che controllano la sua diffusione)
intende fare una guerra reale e definitiva:
troppi interessi, troppi soldi, troppa notorietà
per piegarsi alla misera logica dell'onestà
e della pulizia...

Uno schifo vero e (quasi) totale 
che credo
sia anche più radicato e diffuso 
di quanto mediamente si sappia.


Oggi si ricorda la distruzione di Hiroshima_
a 72 anni dallo sgancio della prima bomba atomica
- "ad uso vittoria"-
sopra ad una città inerme:
una delle più macabre e orrende pagine nella storia
della umanità....

Speriamo non riaccadano più nefandezze del genere anche se 
non tira affatto buona aria
e a tutti sembrano prudere le mani:
forse i signori delle guerre devono lavorare 
ancora più di quanto non abbiano sempre lavorato fino ad ora......


Termino queste righe (decisamente eterogenee) per riprendere
da dove terminerà questo mese e cioè
alla notte precedente ad ALBERTO RACE 2017
......
una notte che sarà ricolma di pensieri, preoccupazioni,
gioia, curiosità e soprattutto
 da una incontenibile speranza di buona riuscita dell'evento...


.....
...evento che sarà più speciale di quanto non lo sia mai stato
dal 2013 ad oggi.

Perché ?


....provate a mancare se ci riuscite.......