Visite

venerdì 23 giugno 2017

Quando Human Ignominy fa rima con Umana Ferocia Gratuita

La mia pancia mi porterebbe filato a consumare i polpastrelli delle dita
 a scrivere delle infinite oscenità 
intrise da ignoranza bieca ed abissale
a proposito della ignobile questione riguardante

Il decesso del bambino di sei anni avvenuto ieri a Milano
 (bimbo malato di leucemia e fortemente immunodepresso)   
e morto a causa del contagio da morbillo contratto 
dai fratelli (colpevolmente e scriteriatamente) NON vaccinati
DOVREBBE  FARE  PENSARE
al di là di ogni ragionevole NON motivazione
 contro la profilassi garantita dai vaccini.

Dati alla mano,
 Un bambino su 3000_ che contragga il morbillo
(bambino senza patologie secondarie)
muore per gli effetti collaterali e paradossi della malattia...
...
...immaginate cosa accade ad un bambino sottoposto a chemioterapia 
e con le difese immunitarie inesistenti.

Appositamente vado contro il mio istinto
che mi porterebbe a dilungarmi sulla 
VITALE questione per interi giorni
perché purtroppo sento un mare di bestialità da parte
 di genitori non informati,
molto poco sensati nei ragionamenti,
colpevolmente fermi su posizioni di rifiuto alla profilassi
senza basarsi sul benché MINIMO valido motivo 
scientificamente provato.

BEN LUNGI 
- da parte di chi vi scrive -
fare campagne di convincimento
pro-vaccinazioni,...
.......
... che ogni genitore scelga ciò che ritiene più opportuno per i propri figli.

Mi auguro che la coscienza di ciascuno
- in caso di atroci avversità -
non vada poi a trovare i responsabili  per chiedere spiegazioni.


(anzi mantiene)
in circolazione la piaga mondiale della violenza sulle donne:
mi auguro spendiate 30 secondi del vostro prezioso tempo
per scorrere gli impressionanti contenuti dell'articolo
nel quale in sostanza si certifica di come oltre un miliardo e mezzo
di donne al mondo sia vittima di violenza
(da ricordare che questo pianeta é popolato da 7 miliardi di esseri umani...
.....una buona parte dei quali indegni di chiamarsi tali)

In questo blog ho spesso affrontato questo sanguinario argomento
e se oggi ci ritorno é perché purtroppo nulla sta cambiando
e il massacro e/o la truce violenza sulle donne
sta diventando _scontata routine_@
che, terribilmente, 
viene relegata in seconda o terza pagina.

QUESTA E' VIOLENZA NELLA VIOLENZA.


Parlare di molto altro dopo riflessioni di questo tipo
trovo sia fuori luogo e stupido:
non mi invento argomenti da fine post
e quando avrò qualcosa (magari) di meno truce
da raccontare come sempre lo farò.


Statemi bene.

giovedì 15 giugno 2017

Un'altra estate bollente per ALBERTO RACE:ANDIAMO !!!

Da un mese abbondante ad oggi
penso spesso a quanto 
avvenimenti e stati d'animo
possano ricorrere nel corso della nostra esistenza:
alcuni di essi sono piacevoli, altri meno,
 altri ancora risultano indecifrabili.


Tralasciando gli eventi drammatici,
è stupefacente di come quattro anni fa esatti
- nel cuore dell'estate 2013 -
mi sia balenata l'idea di organizzare una corsa podistica
in meno di quaranta giorni e senza nessuno precedente 
che mi confortasse.

Ero reduce anche allora (guarda caso...) da un intervento di ernia discale
e gironzolavo per la provincia a guardare gli amici correre
le varie podistiche che lastricano l'estate...
.......
...e mi folgorò l'idea di mandare in tilt 
la viabilità di Dueville e quella della sensibilità dei suoi abitanti
mettendo in piedi una corsa su strada
dalla forte ed unica connotazione benefica.


L'edizione del 2013 fu un'edizione pazzesca,
 per molti aspetti unica ed irripetibile
e diede vita alle seguenti ALBERTO RACE
del 2014, 2015 e 2016
nelle quali si inserì
la versione riservata ai bambini in età scolare,....
vero e proprio fiore all'occhiello della corsa duevillese.


Quest'anno il meccanismo organizzativo
sta procedendo come negli anni scorsi
anche se per ora ho potuto occuparmi
solamente degli approcci telefonici
e telematici
con i vari amici, sostenitori, sponsor ecc.ecc:
nelle prossime settimane mi auguro di riuscire
a stringere qualche mano e riprendere a tessere i rapporti
con chi alla fine permetterà 
il materializzarsi della quinta edizione 
di ALBERTO RACE.




Si, insomma,....sarà un'altra estate bollente
in attesa di venerdì 1 settembre che mi auguro sia
una giornata di festa e di solidarietà
come accaduto gli anni scorsi.


A presto, ciao !

sabato 10 giugno 2017

Navigazione a vista: cercasi porto sicuro.

Sembra tutto un film visto decine di volte,
..battute sentite e ripetute a memoria,
...scene andate in onda a più riprese
e che non stupiscono più.
....
Sul mio ennesimo tentativo di ripartenza
non indugio molto perché non mi va di 
continuare ad emettere bollettini medici
relativi ad un qualcosa su cui da 4 anni
regolarmente scrivo e "ragiono"
(virtual e anche no).
La ripresa é (e sarà) un pò più indaginosa 
e difficile rispetto al post intervento del _maggio 2013_
e non é affatto certo che io possa tornare a correre:
in settimana e nei prossimi 2/3 mesi 
ne capirò un filo di più.

In ogni caso il primo passo é quello di tornare 
(stabilmente) a deambulare
(verticalmente)
e riprendere le normali attività quotidiane.


Evito di spendere troppe righe per scrivere di politica
perché sono oltre modo nauseato da tutte le occasioni 
in cui i nostri "governanti" si rivelano 
una multicolore e sordida accozzaglia di litiganti
L'ho scritto decine di volte nel corso degli ultimi 6 anni
ed anche stavolta mi ritrovo a vergognarmi
di appartenere a questo piccolo paese
diviso e martoriato da biechi interessi di parte
(scrivo ogni parte perché tutto lo scacchiere politico
 é tutta un'unica infame fogna a cielo aperto).


Dall'altra parte dell'oceano
non stanno granché meglio di noi visto che il 
presidente più amato della storia degli Stati Uniti
da quando é stato eletto
non buca occasione per prendersi
_a sportellate_@ con l'oppositore di turno
(stavolta tocca all'ex responsabile dell'FBI...):
tutto estremamente triste da far venire i brividi.


La macchina organizzativa di
  ALBERTO RACE
si é ufficialmente messa in moto da alcuni giorni
ma accanto alla consueta disponibilità di alcune
fantastiche falangi di amici,..
percepisco anche la presenza del 
muro di scarsa recettività - istantanea 
contro cui ogni anno 
mi ritrovo a fare i conti in questo particolare periodo.

Forse é controproducente scrivere 
di questo aspetto
inerente all'organizzazione di un 
evento podistico che é solo un pretesto 
per raccogliere fondi da devolvere totalmente
 _a chi si occupa di sostenere la ricerca contro il CANCRO nei bambini
......
tuttavia la fatica di mettere in piedi una corsa di tal tipo
(con annessi e connessi)
quest'anno é particolarmente gravosa,....
ed io sono probabilmente meno propenso
a compromessi (mai fatti),
suppliche e rincorse verso chi
(o cosa)
mi rivolgo per avere un concreto sostegno a realizzare
ALBERTO RACE 2017


....
ma non voglio sembrare il povero cane arrabbiato perché
in ogni caso i programmi non cambieranno 
 e l'obiettivo non si spostera' di un millimetro rispetto a quello prefissato:
sono assolutamente certo che con il ritorno
ad uno stato di salute appena migliore di quello attuale molte cose vireranno per il senso giusto e .........anche a velocità supersonica !!!








Il numero di pettorali 
- per essere parte di ALBERTO RACE -
non é infinito...


...molto GRADITE
 le pre - iscrizioni a
albertorace2017@gmail.com



VAMONOS !!!